Messaggio di Gabriele Rinaldi.

Eventi

Non ci dimenticheremo di questa primavera tragica del 2020.

Le piante ci ricordano in ogni dettaglio che la vita continua, hanno forza vitale e tanta bellezza ispirativa.Nei nostri giorni reclusi troviamo parte di consolazione nel contemplare anche quelle a portata di mano, molti nostri visitatori apprezzano la loro compagnia paziente.

Le nostre/vostre collezioni non potrebbero essere altrimenti, sono state curate per tutti, compiono i loro cicli sotto i nostri occhi, ma per un po’ di tempo potremo offrirle solo in modo virtuale.
Noi stessi dello staff le dobbiamo frequentare fugacemente per rispetto delle norme tese ad impedire il contagio tremendo che ben conosciamo.
Il nostro giardiniere opera quotidianamente per mezza giornata, da solo, coscenzioso, neanche i volontari possono fargli compagnia. Cura le piante come se si dovesse riaprire domani.

È importante che sia così, dà speranza, abbiamo la certezza che questo museo all’aperto sarà di nuovo frequentato, tornerà ad essere il luogo d’incontro tra Uomini e Piante, uno dei più belli di Bergamo “Una Finestra sul Paesaggio come solo la nostra città può offrire.

Gabriele Rinaldi.